horror

Ultima

Prossima uscita: Voci dall’aldilà

Prossimamente
Titolo: Voci dall’aldilà
Autore: Chiara Casamassima
Editore: Youcanprint (Self-Publishing)

Voci dall'aldilà COPERTINA mod

Sinossi

Asia si è appena trasferita con i genitori in una nuova casa sulle colline torinesi. È il giorno di Halloween e l’atmosfera nella villetta è cupa e satura di cattivi presagi. Asia percepisce una presenza e, sin dal momento del suo arrivo, è inspiegabilmente attratta dal sotterraneo della nuova casa. Quando finalmente vi si avventura, capisce che qualcosa di molto strano sta avvenendo tra le mura del suo nuovo appartamento. Lo scantinato odora di carne in putrefazione e, nel silenzio rotto a tratti dal temporale all’esterno, Asia riesce a percepire inquietanti voci sommesse.
Un terribile mistero aleggia sulla casa, e la ragazza dovrà ben presto scendere a patti con una tremenda verità.
“Voci dall’aldilà”, con la sua prosa scorrevole e l’agghiacciante intreccio, è una novella dell’orrore in grado di togliere il sonno, riportando alla vita i nostri peggiori incubi.

 

Ti prego, lasciati mandare al macero

Cercando Oblivia - Il blog di Pippo Russo

Cari amici, questa è la stroncatura del libro vincitore del Premio Bancarella 2013, pubblicata il 3 agosto dall’Unità. Buona lettura, e se ritenete sia il caso diffondete.

 

Quale significato dobbiamo dare ai premi letterari nell’Italia di oggi? L’interrogativo è attuale più che mai dopo l’assegnazione del Premio Bancarella a “Ti prego lasciati odiare” di Anna Premoli. Un articolo editoriale etichettato come narrativa e pubblicato dalla Newton Compton nella sua ormai consolidata linea di produzione rosa sciocching. Già la confezione è un preannuncio di cosa attende il lettore: un titolo da rivistina d’epoca pre-femminista, una foto con faccina femminile manierata da catalogo della Vestro, e la solita fascetta acchiappa-lettori che ha fatto della casa editrice romana la regina assoluta dell’Era Fascettista. In questo caso, la formula fasciante è particolarmente allusiva: “Se è un caso letterario ci sarà un perché”. E a dire il vero, il perché lo abbiamo trovato…

View original post 875 altre parole

Invasioni demoniache via smartphone

Plutonia Experiment

Devil phone

La notizia viene dalla Polonia e riguarda un prete esorcista di quelli “veri”, formati dal Vaticano per combattere le manifestazioni materiali del maligno.
Padre Marian Rajchel, questo è il nome del sacerdote, era stato inviato nella città di Jaroslaw per assistere una ragazzina che mostrava tutti i segni di una possibile possessione demoniaca.
Come ogni tanto accade – anche se se ne parla pochissimo – padre Rajchel ha deciso per tentare un esorcismo, ma esso è fallito. La giovane è rimasta coi suoi problemi (mentali o infernali che siano) e il sacerdote è tornato alla sua diocesi per fare rapporto, e per studiare il caso coi colleghi e coi superiori.
Purtroppo per lui la faccenda ha avuto sviluppi inaspettati e poco piacevoli…

View original post 376 altre parole

Antonio Ferrara intervista Stella

Antonio Ferrara

542211_168015330056091_1532065466_nGirovagando in rete mi sono inbattuto in questa giovane ragazza che ha pubblicato il suo primo romanzo tramite la piattaforma Youcanprint. Il suo è un romanzo horror e Stella, questo è il suo pseudonimo, è molto aggressiva per quanto riguarda la promozione del suo libro. Questo aspetto mi ha colpito molto perchè secondo il mio modesto parere va incoraggiato chi crede in quello che fa. Conosciamola meglio.

1 Chi è Stella per Stella?

Salve, vi ringrazio per questo spazio sul sito e saluto anche i vostri lettori. Stella è una semplice ragazza di Torino che ha sempre avuto la passione per la scrittura e adesso finalmente ha deciso di pubblicare in qualche modo il suo primo romanzo “Io sono il male”.

2 Come ti è venuta in mente la follia di scrivere?

Tutto nasce scrivendo un diario segreto e in seguito leggendo i romanzi di Stephen King.

3 Come mai…

View original post 731 altre parole

Se Stephen King fosse nato in Italia

Antonio Ferrara

Caricatura di Marco Calcinaro Caricatura di Marco Calcinaro

Stephen King nasce il 21 settembre 1947 a Portland, nel Maine. Suo padre (di origini scozzesi-irlandesi), nato David Spansky, che in seguito modificò in Donald Edwin King, è un impiegato della Electrolux, ex capitano della Marina Mercantile e impegnato fino al 1945 nella seconda guerra mondiale; e sua madre, Nellie Ruth Pillsbury King, è una casalinga di origini modeste. Ha un fratello maggiore, David Victor, che è stato adottato dai coniugi King il 14 settembre 1945.
Nel 1949 il padre esce per una delle sue passeggiate e non farà più ritorno a casa, a causa di problemi familiari. Questo avvenimento segnerà profondamente il carattere del futuro scrittore, tanto che è possibile trovare in numerosi romanzi il difficile rapporto padre-figlio (fra gli altri: It, Cujo, Christine. La macchina infernale, 1408 e Shining).

Stefano Reale nasce Frosinone il 21 settembre del 1947. Suo padre è un impiegato in…

View original post 1.695 altre parole

Skrivere - giornalismo freelance, scrittura

Riflessioni sulla scrittura e sul giornalismo

Il Zinefilo

Viaggi nel cinema di serie Z

Rosapercaso

O di come una femminista convinta iniziò a scrivere rosa

strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: